Crea sito

Weekend relax alle terme

Ecco le mete ideali per un fine settimana rigenerante, negli stabilimenti termali più belli d’Italia

Rilassanti bagni nell’acqua calda, idromassaggi, trattamenti estetici e tantissime coccole di bellezza. Le terme sono una meta sempre più ambita da chi cerca un momento di puro relax: in una stagione non sempre favorita dal sole o dalle belle giornate, offrono la certezza di un piacevole weekend rigenerante. L’universo edonistico che nell’immaginario collettivo ruota attorno alle SPA si è molto modificato negli ultimi anni: i poteri curativi tipicamente associati alle acque termali stanno cedendo sempre più il passo ad una filosofia del benessere sempre più ampio, conquistando grandi fasce di ammiratrici. Per un fine settimana all’insegna della salute psico-fisica, il nostro Paese è ricchissimo di zone termali naturali. Sono andata alla ricerca di quelle più belle, dal nord al sud Italia.

Giardini Poseidon

Ischia terme

ISCHIA, PARADISO TERMALE IN RIVA AL MARE

La natura vulcanica rende Ischia uno dei maggiori centri termali d’Europa. Sorgenti, fumarole, fanghi si trovano pressoché su tutto il territorio, con centri attrezzati e altamente qualificati. Le acque calde e alcaline sono un rimedio curativo per reumatismi, artrosi, nevralgie, fratture, strappi muscolari, malattie cutanee e molto altro ancora. Fra i posti più belli per godere di questi benefici vi segnalo i celeberrimi Giardini Poseidon di Forio. Un’oasi di pace con piante e fiori di ogni tipo, molteplici piscine e pozze calde, cascatelle e una grande spiaggia con lettini per godere del tiepido sole. Un grandioso paradiso naturale per il benessere totale. Attenzione il parco apre il 14 aprile per poi richiudere il 31 ottobre. Info www.giardiniposeidonterme.com

TERME LIBERE

Se non amate gli stabilimenti attrezzati ma preferite scenari più naturali e incontaminati, vi propongo tre mete termali ad accesso libero e gratuito.

Terme del Bullicame

TERME DEL BULLICAME, VITERBO

Sorgono nel bel mezzo della campagna, in un cratere in cui l’acqua calda sgorga in modo impetuoso. L’ingresso ai laghi naturali è libero e gratuito.

Terme di Bormio

BORMIO (SONDRIO)

La pozza termale sorge ai margini di un torrente, sul limitare del bosco. Per raggiungerla, da Bormio proseguite verso il passo dello Stelvio, quindi svoltate a sinistra per Livigno. Subito dopo il ponte parcheggiate e proseguite a piedi costeggiando il torrente, finché non incontrerete la vasca naturale.

Bagni San Filippo

BAGNI SAN FILIPPO, SIENA

In una zona verde vicino al Monte Amiata, le sorgenti naturali comprendono anche piccole pozze e cascatelle. L’acqua termale contiene una sostanza polverosa bianca che rimane sulla pelle, trasformando i bagnanti in tanti fantasmi.

Abano e Montegrotto terme

TERME EUGANEE, BENESSERE PER TUTTI

Discorso diverso per la meta termale italiana per eccellenza, dove non si trova un unico grande stabilimento di riferimento ma una realtà “benefica” ampiamente diffusa su tutto il territorio.  I Comuni di Abano e Montegrotto sorgono, infatti, su una fortunata faglia termale su cui l’acqua calda sgorga naturalmente perfino dai rubinetti. Praticamente ogni albergo è dotato di piscine calde più o meno grandi, più o meno lussuose. Scegliere quello giusto dipende solo dalla disponibilità economica, partendo dalle pensioncine low cost fino alle mirabolanti 5 Stelle Superior. Non è necessario soggiornare in un albergo per usufruire delle terme: alcuni hotel propongono, infatti, un biglietto di ingresso alla zona piscine. l’Hotel Petrarca di Montegrotto ad esempio è uno dei più gettonati, grazie a ben 7 piscine con jacuzzi, percorsi kneipp, giochi d’acqua e altre meraviglie. Prezzi da 16 euro al giorno. Info www.hotelpetrarca.it

Merano terme

MERANO, LUSSO E DESIGN

Un gioiello architettonico di straordinaria modernità, un edificio interamente di vetro che si affaccia sulle montagne circostanti, creando una suggestiva fusione con l’ambiente. Le terme di Merano sono la meta ideale per chi desidera trascorrere un weekend in montagna, sfruttando l’occasione per visitare una delle città più suggestive del nord Italia. Il lussuoso stabilimento offre ben 15 piscine copetate e 10 nel bellissimo parco esterno. In più saune, calidarium, bagni a vapore, aromaterapia, salette relax… e persino una piccola stanza in cui nevica. All’interno dello stabilimento sorge anche una SPA & Vital Center per chi non si accontenta dei bagni termali ma vuole approfittarne per sofisticati trattamenti di bellezza a base di materie prime naturali, come peeling alla mela, bagno in tinozza di vino rosso e massaggi all’olio aromatico di essenze altotesine. Ingresso giornaliero alle terme a partire da 18,50€. Info www.meranoterme.it

CURIOSITÀ: LE ORIGINI DELLE TERME

Da secoli la nostra specie conosce le proprietà medicamentose delle acque termali. Eccone una breve storia di come sono state sfruttate, costruendo intorno alle sorgenti termali importanti centri di salute e benessere.

e antiche civiltà del Mediterraneo conoscevano bene le proprietà terapeutiche delle acque termali.

Ippocrate, il padre della medicina classica, incoraggiava il ricorso alle terme e decantava le virtù delle acque minerali e delle sorgenti calde nel suo “Uso dei liquidi”.

Spesso, era la presenza della divinità a conferire poteri quasi magici alle acque calde e ai vapori che sgorgavano dalle profondità.

Presso il tempio di Apollo a Delfila sacerdotessa Pizia, avvolta dai fumi, prediceva il futuro e i destini delle città-stato della Grecia antica.

Dopo e più dei Greci, i Romani esaltarono questo strumento di cura e di benessere con la costruzione di monumentali Thermae pubbliche che si affiancavano al Balneum privato. Nella sola Roma imperiale c’erano più di 800 stabilimenti termali pubblici e privati; oggi si ammirano ancora le terme di Diocleziano e quelle di Caracalla


Roma – Terme di Diocleziano 

LISTA DELLE TERME IN ITALIA 

 

 

Comments are Closed